Bass Clan Forum

Reply

DIVIETI LAGO D'ISEO

« Older   Newer »
view post Posted on 27/12/2009, 17:07 Quote
Avatar

Never Give Up !

Group:
Member
Posts:
126
Location:
Mantova

Status:


Cari amici sfogliando qua e la le numerose pagine che si trovano online riguardanti il Lago d'Iseo, sul sito ufficiale "Riserva Naturale Torbiere del Sebino" (http://www.torbiere.it/ita/index.htm) ed in particolare nella pagina riguardante la LEGISLAZIONE, ho trovato le cartine ufficiali dei confini delle Torbiere (rif. SIC IT2070020) riguardanti anche il divieto nelle acque antistanti quest’ultime.
Guardando bene questa cartina UFFICIALE non posso non esimermi da fare notare che i confini "acquatici" delle TORBIERE arrivano fino ai pali di destra delimitanti il canale d'entrata (il famoso canalino interno al campeggio) del campeggio SASSABANEK.

image

Ciò andrebbe a scontrarsi con ciò che fino ad ora era stato detto e cioè che i confini delle acque pescabili erano DA IDENTIFICARSI ESCLUSIVAMENTE con le boe gialle.
Ciò è vero solo in parte in quanto dalla parte di CLUSANE effettivamente ciò è corretto (bisogna tirare una linea retta perpendicolare alla riva fino ad incontrare la prima boa gialla), ma dalla parte di ISEO, dall'ultima boa di sx fronte torbiere bisogna tirare una linea fino ad andare ad incontrare i sopracitati pali del canale. Tutto ciò è molto chiaro guardando la cartina.
Detto ciò posso solo dire una cosa: informiamoci meglio prima di andare a pescare, di organizzare manifestazioni o di portare pescatori a "provare" insegnando loro posti "segreti" (e vietati_ndr).
Vogliamo crescere? Cominciamo dalla corretta informazione e dal rispetto delle regole sopratutto quando ci sono i mezzi per averle.
MEDITATE GENTE, MEDITATE!!

italybassfednat_1 LowranceLogo1_zpsd3528004
 
PM Email  Top
supergiovane
view post Posted on 27/12/2009, 17:29 Quote




Bibo!
 
Top
view post Posted on 27/12/2009, 17:45 Quote
Avatar

Release them they'll grow on you

Group:
Member
Posts:
6,018
Location:
Milano..... Cima di Porlezza

Status:


che bei ricordi hai risvegliato.....negli anni '80 avevo una barca nelle torbiere e da marzo a novembre pescavo in quella che secondo me era la patria italiana del bass, credo di essere stato uno degli ultimi a lasciare questo meraviglioso posto nel 1989 da quando è diventata riserva totale. :cry: :cry: :cry: :cry: come sempre da noi un uccello acquatico vale più di qualsiasi pesce :sick: :sick:

 
PM Email  Top
view post Posted on 27/12/2009, 18:41 Quote
Avatar

Ikken hissatsu

Group:
Member
Posts:
2,442
Location:
Brescia città / Franciacorta

Status:


ciao stefano, la tua cartina è molto esplicita , ma anche il regolamento provinciale (al paragrafo specifico lago d'ISEO) è CHIARO :o: e recita:

ISEO: Zona denominata “Lamette”
dal confine con la Riserva natura-
le a Sassabaneck parte est (casa
Bonardi);


Come fine del divieto parla di Sassabaneck parte est e casa Bonardi: le piscine e il muretto di Sassabanek sono ben visibili, la casa Bonardi è quella posta appena dopo l'ingresso del canale coi pali, comunque non ci si può sbagaliare perchè è l'unica casa posta al confine con Sassabaneck, e all'ultima boa gialla di case non ce ne sono, c'è solo canneto... :P ;)
Comunque di questo divieto avevo avvertito chiaramente ed esplicitamente prima della gara BASS, in quanto in effetti l'ultima boa gialla è posta una cinquantina di metri a sud di sassabaneck, pertanto sarebbe normale ritenere che la zona di divieto cominci lì.
Con Ale Missidenti abbiamo portato a pescare anche silvio e lorenzo tedeschi, e ti potranno confermare che quel tratto l'abbiamo saltato e abbiamo ricominciato a pescare al porto indiustriale di iseo.

Colgo l'occasione per ricordare che dalla darsena di Pilzone esce spesso per controlli la vedetta della Polizia Provinciale (= guardie provinciali pesca), chiudono un occhio per l'ecoscandaglio, non altrettanto per la riserva naturale.


CITAZIONE (grandekai @ 27/12/2009, 17:45)
che bei ricordi hai risvegliato.....negli anni '80 avevo una barca nelle torbiere e da marzo a novembre pescavo in quella che secondo me era la patria italiana del bass, credo di essere stato uno degli ultimi a lasciare questo meraviglioso posto nel 1989 da quando è diventata riserva totale. :cry: :cry: :cry: :cry: come sempre da noi un uccello acquatico vale più di qualsiasi pesce :sick: :sick:

probabilmente avevi la barca nelle Torbiere vere e proprie, quelle separate dal lago dalla strada statale (lato provaglio o timoline), anche il padre del mio amico l'aveva e non sai quante pescate ho fatto lì da bambino e ragazzino... con una cannaccia in fibra... quanti cucchiaini e rapala rimasti sugli alberi...
Purtroppo la torbiera "chiusa" grazie alla riserva sta facendo una brutta fine, il canneto una volta annualmente veniva bruciato com'è giusto che sia - ricordo che questo è un ambiente creato dall'azione dell'uomo per cavare la torba.
adesso le canne hanno tappato quasi tutti gli specchi d'acqua minori, per la gioia di quelli che pensano solo ai volatili che adesso hanno più canneto per nidificare, ecc. il resto l'ha fatto il siluro, ci sono dentro pesci over quintale...... e sono anni che quando capita di fare la passeggiata domenicale con la famiglia, nonostante gli occhiali polarizzanti e lo sguardo attento, non vedo più un boccalone che sia uno, nemmeno di una spanna
:sick: :cry: :( :cry: :sick: :sick: :sick:
mi sa che la dentro i baffoni hanno fatto piazza pulita
:cry:

Edited by peogibe - 28/12/2009, 08:39

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 28/12/2009, 10:51 Quote
Avatar

vit

Group:
Moderator
Posts:
1,222
Location:
bergamo

Status:


grazie stefano la cartina è davvero chiara e ora non ci saranno più dubbi!
dai peo non è essere così pessimista!! :P siamo a natale!
ciao ciao a presto!

VITTORIO RAMPINELLI
 
PM Email  Top
Paolo Burlon
view post Posted on 28/12/2009, 11:54 Quote




sensa osei come fom a maià polenta e osei???

bresciazionario: senza uccelli come facciamo a mangiare polenta e uccelli?

purtroppo nell'oasi si è deciso di preservare solo la fauna avicola.
comunque la pratica di incendiare il canneto non era molto regolare...se ti beccano a farlo adesso di spaccano il deretano.ti rompono le balle pure se tiri via le piante dalla tua proprietà(giustamente).il fatto è che un tempo chi per un motivo o per un altro, si tenevano pulite tutte le rive.ora invece tutto è lasciato a se stesso e la soluzione degli amministratori è quella di cementificare tutto.un tempo c'erano tanti bei fossi e canali, ora canelette di cemento senza neanche più una pianta lungo le rive.:-(
 
Top
5 replies since 27/12/2009, 17:07
 
Reply